DVG Stories

 

L’arte, in tutte le sue forme, è il cavallo di battaglia della dolceVita Gallery. La fotografia è il nostro pane quotidiano, ma la contaminazione con altri generi è una sfida che continua ad affascinarci.

Questa volta è stato il turno della moda. Grazie alla manifestazione “Art à Porter”, inaugurata prima di Natale e ora riproposta in chiave “Saldi Edition”, siamo venuti a contatto con tantissimi professionisti del settore, che portano avanti il loro lavoro con impegno, dedizione e creatività.

Lo spunto è nato grazie all’incontro con l’artista Sara Digiovanni, che partendo da cinque fotografie iconiche di Marcello Geppetti (raffiguranti Sophia Loren, Marlene Dietrich, Liz Taylor, Patty Pravo e Monica Vitti) ha creato delle tele estrose e piene di vita, realizzando anche una capsule di capi unici. Vedere per credere. 

Le sue opere resteranno in vendita alla dolceVita Gallery fino al 28 febbraio, insieme ai prodotti di tantissimi altri designer di talento.

Le borse pop di Bibi Bag e Glimmed, la moda eclettica di Bucobianco, i body e gli abiti di Yulia Matryoshka, i colori caldi di Luigia Granata, i braccialetti Scent, le t-shirt dipinte a mano KugaStyle, l’allure vintage degli abiti firmati Odile Orsi, l’originalità del brand 13RiCrea, le creazioni piene di amore e di seta di Kinloch, la freschezza dei vestiti disegnati da Ivan Iaboni, gli accessori unici di Lora Nikolova, Ida Callegaro ed Effusioni Plastiche, i divertentissimi piatti in ceramica di SA13, le borse in pelle di Ida De Rosis, gli orologi firmati Freeda Watches, in puro stile Dolce Vita.

Un tuffo a cuore aperto nella moda e nel design, che mette insieme varie forme d’arte e arricchisce tutti i sensi. Per celebrare tutto questo abbiamo pensato di creare un evento ad hoc: un “Tea Party”, che si terrà sabato 17 febbraio dalle 16 in poi. Thé e pasticcini in un pomeriggio invernale saranno un pretesto in più per visitare la nostra esposizione. Concedetevi di perdervi tra le musiche e le fotografie anni ’60, con un foulard annodato sulla testa.

Share: