DVG Stories

La bellezza è un dono, certo, ma per diventare un’icona bisogna saperci giocare, con gusto e ironia. Ne sa qualcosa Raquel Welch, nata il 5 settembre di 77 anni fa da padre boliviano e madre inglese e diventata ben presto una delle donne più desiderate del pianeta. E’ bastato un film dimenticabile (“Un milione di anni fa”) a renderla indimenticabile. Un bikini composto solo da qualche pezzetto di cuoio, che ha fatto girare la testa a milioni di uomini. I panni della donna primitiva le hanno garantito un successo intercontinentale, tanto che in Italia Eduardo De Filippo l’ha scelta come protagonista femminile della sua pellicola “Spara forte, più forte… non capisco”, in cui la Welch ha recitato al fianco di Marcello Mastroianni.

La sua bellezza latina e prorompente è riuscita a imporsi anche negli anni in cui il modello della donna filiforme (vedi Twiggy) stava riscuotendo consensi in tutto il mondo. Ma se per diventare celebre è bastato un ruolo in bikini, per restare sulla cresta dell’onda ci è voluto ben altro: “Gli americani hanno sempre avuto un qualche sex symbol da adorare, è una tradizione che dura nel tempo e io sono onorata di averne fatto parte, ma è difficile avere una lunga e fruttuosa carriera se sei stata stereotipata in quel ruolo, è per questo che sono particolarmente orgogliosa di essere riuscita ad andare avanti”, ha dichiarato in passato. La sua arma segreta è stata la leggerezza: “Le cose cambiano continuamente, ma quello che importa è divertire. La mia vocazione è sempre stata la commedia leggera, o i musical, non le cose pesanti coi “messaggi””, ha detto durante una recente intervista a la Repubblica

E dopo quattro matrimoni, centinaia di copertine e un mucchio di film, può permettersi di dare qualche consiglio alle nuove leve: “Charlize Theron? Kristen Stewart? Sono ragazze o donne bellissime, ma a volte spengono il loro innato sex-appeal, lo minimizzano. Sembrano ragazze qualsiasi. Questo non accadeva ai miei tempi. Se eri sexy lo dovevi essere sempre“. Un lavoro a tempo pieno.

 

Share: