Collezionismo

Il 2010 è stato l’anno in cui l’organizzazione dell’archivio fotografico di Marcello Geppetti ha avuto un radicale cambiamento.  A seguito di una prolifica collaborazione con il gallerista francese Nicolas Mazet (Direttore dell’Hotel de Gallifet – Art Center), è stato infatti definito un nuovo assetto per la valorizzazione dell’importante materiale fotografico conservato così meticolosamente dal fotografo romano.

Seguendo proprio il modello francese, è stata operata una selezione di foto da far rientrare all’interno di una ristrettissima tiratura a 7 copie. In questa selezione, di cui qualche copia è ancora disponibile sul mercato ed esposta in Galleria, rientrano alcuni fra gli scatti più famosi di Geppetti.

A questa prima serie ha fatto seguito l’attribuzione di tiratura più convenzionali, con un numero più ampio di copie disponibili, che può variare a seconda del soggetto.

Una terza tipologia di stampe, accuratamente selezionate fra l’ampio repertorio, rappresenta l’intenzione della Galleria di rendere accessibile ad un pubblico più vasto l’acquisto di fotografie d’autore, provviste di certificato di autenticità. La vendita di queste ultime parte dunque da poche decine di euro, per arrivare sino ai mille. E’ proprio questa la sezione che ci piace definire di “Invito al collezionismo”.

Rientrano nella logica delle tirature limitate tutte le stampe su carta fotografica e fine art, a prescindere dal formato di stampa. Ogni stampa è provvista di certificato di autenticità che riporta la numerazione della tiratura e le informazioni relative allo scatto fotografico e al soggetto rappresentato.

Rimangono escluse le stampe per arredamento realizzate su materiali plastici. Oltre al mercato collezionistico, ma sempre prestando attenzione alla qualità, vengono infatti prodotte stampe per arredamenti e allestimenti su materiali vari (poster, forex, poliplat, tela).

Su richiesta possono essere realizzate stampe con elaborazioni di colore e di forma, destinate a particolari tipologie di eventi o allestimenti.

Naturalmente ogni anno il listino delle foto a disposizione viene aggiornato in base al numero delle copie ancora disponibili, ed incrementato.