Fotografia d'autore

Marcello Geppetti

Marcello Geppetti è nato a Rieti nel 1933. Muove i primi passi nel settore negli anni ’50, e capisce subito le potenzialità del fenomeno della Dolce Vita. Si trasforma in uno dei “paparazzi” più celebri, immortalando tutti i più grandi personaggi dell’epoca. Consapevole dell’importanza del suo lavoro, nel 1966 diventa uno dei fondatori dell’AIRF (Associazione Italiana Reporters Fotografi), di cui sarà tra le colonne portanti fino alla morte. Degli “anni di piombo” Geppetti scatterà delle testimonianze struggenti ed emblematiche. Negli anni a venire la sua strada s’incrocerà ancora una volta con quella del mondo dello spettacolo. Questa volta, però, il cinema lascia il testimone alla televisione e alla musica. Muore a Roma nel 1998. Il New York Times e il Newsweek lo hanno paragonato a Henri Cartier-Bresson e Weegee. David Schonauer, editor di American Photo, lo ha definito “il fotografo più sottovalutato della storia”.